Diversità salariale tra Uomo e Donna e opportunità per colmare il divario attuale

Data di pubblicazione:
24 Gennaio 2024
Diversità salariale tra Uomo e Donna e opportunità per colmare il divario attuale

Uno dei temi più dibattuti quando si parla del mondo del lavoro è quello della differenza salariale tra uomini e donne. Secondo l’Eurostat, l’Italia è uno dei paesi in Europa in cui la differenza di paga oraria tra uomo e donna è più evidente. Questo è un dato che può stupire, infatti va contestualizzato. Innanzitutto, l’Eurostat prende in considerazione solo le imprese con più di 10 dipendenti, mentre in Italia molte imprese non raggiungono questo numero. Inoltre non è incluso il settore dell’agricoltura. Infine, la paga oraria non tiene conto del fatto che le donne lavorano meno e il tasso di occupazione femminile è più basso. Non è dunque facile rintracciare dati completi su un tema così complesso, anche perché non c’è molta trasparenza sull’effettivo importo dei salari. Sappiamo però che una madre su 5 lascia il lavoro dopo il primo figlio.

Sarà questo il tema affrontato nell’incontro pubblico di venerdì 2 febbraio 2024 presso la Sala Consiliare del Comune di Zevio, alle ore 18:00, con l’intervento di Paola Poli - Consigliera di Parità della Provincia di Verona - Valentina Cherubini - Consulente Certificazione Family Audit Benessere in azienda, Welfare, Parità di Genere -, oltre agli operatori del mercato del lavoro del locale Sportello Lavoro.

L’iniziativa è inserita nel Progetto N.O.V.I.S. Nuove Opportunità per Valorizzare Investimenti professionali e Sistemi retributivi di egual valore di genere nel veronese - DGR  1522/22 Regione del Veneto. 

Siete tutti invitati a partecipare!

Allegati

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 24 Gennaio 2024