Covid-19 Nuova ordinanza

PARZIALE REVOCA ORDINANZA N. 29 DEL 14.04.2020 “TUTELA DELL'INCOLUMITA' PUBBLICA, ULTERIORI MISURE URGENTI PER LA PREVENZIONE DEL RISCHIO DA CONTAGIO DA VIRUS COVID-19”

Data:
29 Aprile 2020
Immagine non trovata

IL SINDACO

 

Visto:

  • La propria Ordinanza nr. 29 del 14.04.2020 che in relazione allo stato emergenziale sul territorio nazionale derivante dalla diffusione del virus Covid 2019 disponeva la chiusura al transito a velocipedi e pedoni lungo le piste ciclopedonali di propria competenza gestionale, con esclusione dei casi ammessi dai DPCM 8, 9 e 11 marzo 2020;
  • Il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 26/04/2020;
  • L’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale del Veneto n. 43 del 27 aprile 2020, che al punto 1) dispone ed acconsente: “lo spostamento individuale per attività motoria e attività all’aria aperta, anche con bicicletta o altro mezzo, in tutto il territorio comunale di residenza o dimora, con divieto di assembramenti e con obbligo di rispetto della distanza di m. 1 tra le persone, salvo quelle accompagnate in quanto minori e non autosufficienti, utilizzando mascherina e guanti o garantendo l’igiene con idoneo liquido igienizzante”, con possibilità quindi di utilizzo anche delle piste ciclopedonali.

Visto l’art. 50, comma 5, del Testo Unico delle Leggi sull’ordinamento degli Enti Locali, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, che stabilisce le attribuzioni del Sindaco, in qualità di Autorità Sanitaria locale, per l’emanazione di provvedimenti contingibili ed urgenti;

 

ORDINA

 

la parziale revoca dalla data del presente provvedimento dell’Ordinanza in oggetto specificata.

1. nel territorio comunale,  tutte le piste ciclopedonali, le strade vicinali di uso pubblico è consentito lo spostamento individuale per attività motoria e attività all’aria aperta, anche con bicicletta o altro mezzo, in tutto il territorio comunale di residenza o dimora, con divieto di assembramenti e con obbligo di rispetto della distanza di m. 1 tra le persone, salvo quelle accompagnate in quanto minori e non autosufficienti, utilizzando mascherina e guanti o garantendo l’igiene con idoneo liquido igienizzante;

2. Per quanto attiene lo spostamento di persone fisiche sono aperti al pubblico i Cimiteri e le isole ecologiche con orario parziale (Zevio capoluogo: ore 09/13 del martedì e venerdì ore14.30/18; S. Maria ore 14.30/18 del mercoledì e giovedì ore 09/13) a condizione di evitare il contatto a distanza inferiore a 1 m e indossando idonea D.P.I (mascherine, guanti, gel o altro soluzione disinfettante);

3. in tutto il territorio comunale, compreso le piste ciclopedonali, è vietato ogni assembramento di persone, in ogni attività esterna consentita di evitare il contatto a distanza inferiore a 1 m e di fare uso di ogni altra precauzione idonea ad evitare il contagio, D.P.I (mascherine, guanti, gel o altro soluzione disinfettante);

E’ fatto salvo l’obbligo di rispettare eventuali ulteriori disposizioni emanate da parte degli organismi sovraordinati preposti alla tutela della salute pubblica (Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Regione del Veneto).

 

AVVERTE

  • che le violazioni alle suddette disposizioni sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da euro 50,00 a euro 500,00, fatte salve le sanzioni per ulteriori illeciti;
  • che la presente ordinanza decade automaticamente con il venir meno dello stato di necessità sanitario epidemiologico Covid -19 dichiarato con successivo Decreto dal Presidente del Consiglio dei Ministri;

INFORMA CHE

avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Veneto, ai sensi del Decreto Legislativo 02/07/2010, n. 104, previa notifica a questa Amministrazione, entro 60 giorni dalla conoscenza dello stesso provvedimento, oppure il ricorso straordinario al Capo dello Stato ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica 24/11/1971, n. 1199, entro 120 giorni dalla stessa data.

Ai sensi degli articoli 4 – 8 della Legge 07.08.1990 n. 241, gli atti richiamati nel presente provvedimento sono disponibili in visione, ed è possibile richiederne copia, con le modalità previste dalla Legge vigente, presso l’Ufficio Polizia Locale  di questo Comune.

La Polizia Locale nonché gli altri Organi di Vigilanza, sono incaricati della vigilanza per l’esatta osservanza della presente Ordinanza;  

DISPONE

1) La pubblicazione della presente ordinanza all’albo pretorio on-line e sul sito istituzionale del Comune di Zevio.

2) La trasmissione di copia a:

- Prefetto della Provincia di Verona

- Questura di Verona;

- Comando Carabinieri di Verona;

- Comando della Guardia di Finanza;

- Comando di Polizia Locale.

- Alla Stazione Carabinieri di Zevio (VR);

Il Sindaco

Dott. Diego Ruzza

 

Ultimo aggiornamento

Lunedi 06 Luglio 2020